Safer internet Day 2020

Safer internet Day 2020

Il SID, Safer Internet Day è un evento che nasce nel 2004 per iniziativa dell'Unione Europea ed è promosso in Italia dalla piattaforma “Generazioni Connesse”, un sito dove è possibile formarsi ed informarsi riguardo a queati argomenti, rivolto a insegnanti, genitori e alunni. Il NODO BLU, invece, rappresenta tutte le scuole d'Italia schierate per contrastare fenomeni di bullismo e cyberbullismo: secondo il comune modo di dire, si fa un nodo quando non ci si vuole dimenticare di qualcosa e in questo caso non ci si vuole dimenticare che i fenomeni di cui parliamo sono atti indegni e con gravi conseguenze sulla vita delle vittime.

L'Istituto Comprensivo “Battisti Pascoli” di Molfetta non è insensibile a questo tipo di problematiche e già da qualche anno promuove iniziative su questi temi, rivolte in particolare alle classi quarte e quinte della Scuola Primaria e alle classi tutte della Secondaria di I Grado; l'istituto si è inoltre dotato di una E-Policy, un documento che espone le linee guida per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del bullismo. In particolare, questo 11 febbraio alcune classi della Secondaria si recheranno presso la Scuola Primaria “Battisti” per partecipare all'incontro con la Polizia Postale sul tema “uso consapevole di internet/cyberbullismo” condotto dall'Assistente Capo Borraccia Roberto, l'evento si pone in parallelo con quello nazionale che si svolgerà nella stessa giornata presso il Museo Nazionale delle Ferrovie dello Stato di Pietrarsa a Napoli e che sarà possibile seguire anche in diretta streaming. L'argomento dell'incontro sarà la sicurezza in rete, oltre che la protezione dei dispositivi e dei dati personali e la privacy, la tutela della salute e del benessere nell'utilizzo dei media digitali; per tutte le altre classi sono state pianificate attività didattiche volte a informare gli alunni su questi stessi temi, a cura degli insegnanti, che hanno tutti conseguito la formazione on line promossa dalla piattaforma “Generazioni Connesse” e continuano a farlo. L'evento, per l'I.C. “Battisti Pascoli”, pertanto, non è un episodio isolato: infatti, un Progetto per la Prevenzione del Bullismo, che già da qualche anno insiste su queste tematiche, prevederà nei prossimi mesi il coinvolgimento attivo della cittadinanza in una serie di incontri atti a sensibilizzare sui pericoli occulti e palesi dei fenomeni in questione. Questo perchè Il Dirigente Scolastico e gli insegnanti sono convinti che per garantire la promozione di una rete sicura è necessaria una continuità educativa che coinvolga l'intera comunità educante – scuola, famiglia, associazioni sul territorio - ogni giorno, in tutti i contesti.